congedo-parentale.jpg

È contrario alla norma costituzionale il comma 5 dell’art. 42 del decreto legislativo 151/01,che detta norme a tutela e sostegno della maternità e della paternità, nella parte in cui non prevede il diritto, in via prioritaria rispetto agli altri congiunti, del coniuge convivente con «soggetto con handicap in situazione di gravità »a fruire del congedo biennale indennizzato per l’assistenza del soggetto disabile.

Lo ha sancito la Corte costituzionale con sentenza n. 158 del 18 aprile scorso, decidendo il giudizio promosso con ordinanza del 10 luglio 2006 dal Tribunale di Cuneo in funzione di giudice del lavoro. Il rinvio è stato deciso dal Tribunale dopo il ricorso di un lavoratore nei confronti del ministero dell’Istruzione che, sulla base del disposto normativo,aveva respinto la richiesta di congedo straordinario indennizzato, motivato dall’esigenza di assistere la moglie in condizioni di disabilità grave, stante che nessun altro membro, né del nucleo familiare né della famiglia di origine, era in condizioni di farlo…..[continua…]

Da Il Sole 24 Ore  la notizia qui

Annunci