madre-lavoratrice.jpg

Min. lavoro lettera circ. 4.6.2007, prot. 25/I/0007001.

La volontarietà e la spontaneità dell’atto di dimissioni da parte della lavoratrice madre entro il primo anno di vita del bambino devono essere valutate dalla Direzione provinciale del lavoro, ai fini della loro convalida, tramite un colloquio diretto con la lavoratrice stessa. In caso di mancato accertamento della volontarietà tramite convalida si determina la nullità delle dimissioni anche a prescindere dalla conoscenza dello stato di maternità da parte del datore di lavoro.

Da Il Sole 24 Ore  la notizia qui

 

Annunci