Il condono non fa cadere il reato di fatture false martedì, Gen 22 2008 

falsa-fatturazione.jpg

Il contribuente che emette fatture false rischia il carcere anche se ha fatto il  condono tombale.

È quanto affermato dalla Suprema corte che, con la sentenza n. 3052 del 21 gennaio 2008, ha accolto il ricorso della procura di Rovigo e rovesciato la decisione del Tribunale.

Da Cassazione.net  la notizia qui

Annunci

Metalmeccanici (industria): le novità economiche in sintesi martedì, Gen 22 2008 

contratto-metalmenccanici.jpg

Accordo 20.1.2008

Nella giornata di ieri, 20 gennaio, Federmeccanica e Assistal in rappresentanza delle aziende industriali metalmeccaniche e dell’installazione di impianti, e le rappresentanze sindacali dei lavoratori Fim, Fiom e Uilm, con la mediazione del Ministero del Lavoro, hanno raggiunto l’intesa per il rinnovo del contratto collettivo di categoria, scaduto il 30 giugno 2007.
La nuova disciplina, che decorre dal 1° gennaio 2008, rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2011, ed al 31 dicembre 2009 per la sola parte economica.
Nei prossimi giorni pubblicheremo sul sito di Guida al Lavoro (www.guidaallavoro.ilsole24ore.com) l’interpretazione ed il commento a tutte le novità di natura normativa introdotte dall’accordo; per il momento passiamo in rassegna le sole novità di carattere retributivo.
Di seguito i nuovi importi dei trattamenti minimi di retribuzione, ottenuti applicando gli incrementi previsti dall’accordo del 20 gennaio agli importi precedenti.

Livelli Importi mensili a decorrere
dall’1.1.2008 dall’1.1.2009 dall’1.9.2009
7 1.805,89 1.854,45 1.893,83
6 1.666,08 1.710,02 1.745,64
5 S 1.552,48 1.593,41 1.626,59
5 1.457,56 1.494,56 1.524,56
4 1.366,80 1.400,56 1.427,94
3 1.313,50 1.345,41 1.371,29
2 1.197,76 1.224,82 1.246,75
1 1.095,60 1.118,72 1.137,48

A copertura del periodo di carenza contrattuale, le Parti hanno altresì previsto l’erogazione, nei confronti di tutti i lavoratori, di un importo forfettario una tantum pari a 300 euro, comprensivo dell’indennità di vacanza contrattuale versata nel trimestre ottobre/dicembre 2007; l’accordo precisa che al netto di tale i.v.c. il valore da corrispondere è pari a 267 euro. Tale importo deve essere corrisposto ai lavoratori unitamente alla prima retribuzione utile del mese di marzo.
Facendo rinvio alle modalità precedentemente definite nell’accordo del 19 gennaio 2006, le Parti hanno inoltre concordato nella misura di 260 euro l’importo dell’elemento perequativo strutturale da corrispondere nel prossimo mese di giugno.
Sia rispetto all’una tantum che con riferimento all’elemento perequativo strutturale, le Parti rinviano ad un testo completo che verrà siglato entro la fine del mese di gennaio.

Da Il Sole 24 Ore  la notizia qui

Vedi anche:  Una tantum lavoratori addetti all’industria metalmeccanica ed alla installazione di impianti: rivalutazione delle prestazioni

Risarcimento danni da trasfusioni di sangue infetto: responsabilità civile martedì, Gen 22 2008 

sangue.jpg

(Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 11.01.2008 n. 581 – Cesira Cruciani)

Nuovamente la Suprema Corte con la sentenza n° 581 dell’11.01.2008 è intervenuta in tema di risarcimento danni da emotrasfusione da sangue infetto. Nelle ipotesi di infezioni da HBV, HCV e HIV a seguito di trasfusioni con sangue infetto, eseguite da strutture pubbliche o private, non si configura il reato di epidemia colposa, per la mancanza dell’elemento della volontaria diffusione di germi patogeni, bensì quello di lesioni o di omicidio colposi.

Il termine prescrizione è quindi di norma quinquennale, a meno che non sia intervenuta la morte del trasfuso. La prescrizione dell’azione di danno nei confronti del Ministero della Salute per omessa vigilanza sulla “tracciabilità” del sangue decorre non dal giorno della eseguita trasfusione, né da quello in cui si sono rilevati i primi sintomi della malattia, bensì dal giorno in cui il danneggiato abbia avuto consapevolezza della riconducibilità del suo stato morboso alla trasfusione subita.
(Dott.ssa Cesira Cruciani)

Da La Previdenza   la notizia qui