Contratti di inserimento donne: recupero agevolazioni giovedì, Gen 31 2008 

contratto-inseirmento-donne.jpg

Inps cir. 28.1.2008, n. 10

L’Istituto previdenziale fornisce nuove indicazioni operative per il “recupero”delle agevolazioni spettanti alle aziende a seguito di assunzioni operate nel corso dell’anno 2007 di lavoratrici con contratto di inserimento, nonché le istruzioni per la “regolarizzazione” ad opera di imprese che hanno assunto (sempre nel 2007) lavoratrici residenti nella Regione Lazio.

Tali indicazioni dovranno essere applicate, a detta dell’Istituto, entro il giorno 16 del terzo mese successivo all’emanazione della presente circolare senza l’aggravio di oneri accessori (16 aprile 2008).

Da Il Sole 24 Ore   la notizia qui

Annunci

Usa, ultima stretta sulla sicurezza impronte di dieci dita alla frontiera giovedì, Gen 31 2008 

stor_12143337_44370.jpg

Via da ieri alla nuova procedura negli scali maggiori del Paese. E arriva anche il check out: i controlli verranno ripetuti all’uscita.

NEW YORK – “Ten Fingerprints”, la schedatura digitale dell’impronta di tutte e dieci le dita: è la nuova frontiera della sicurezza americana. Da ieri all’aeroporto di Chicago, da domani al Kennedy di New York, entro la fine dell’anno ad ogni ingresso negli Stati Uniti ogni cittadino straniero dai 14 ai 79 anni dovrà permettere l’archiviazione dei dati di tutti i suoi polpastrelli.

Finora si premevano soltanto i due indici su uno scanner che rilevava l’impronta digitale e la archiviava, dopo averla confrontata con i dati delle memorie dell’Fbi e del Dipartimento della Sicurezza Nazionale. Da oggi, i dati biometrici di chi arriva in America verranno schedati nel database Ident, che già contiene 90 milioni di impronte e cresce al ritmo di 20 milioni ogni dodici mesi, e ci resteranno per 76 anni.

Robert A. Mocny, direttore dello “Us-visit program”, l’organismo che gestisce la raccolta dei dati personali e registra l’entrata e l’uscita dagli Usa di ogni straniero, ci spiega che verrà rispettata la privacy ma poi racconta che le informazioni verranno condivise con l’Fbi, il Dipartimento di Stato, quello della Giustizia, il Pentagono, le polizie locali, la Guardia costiera, la Cia e tutte le agenzie di intelligence.

Perché dieci dita, non bastavano i due indici come in passato? Mocny parte a raffica: “Efficienza e sicurezza: queste nuove impronte digitali ci permettono di prevenire meglio l’uso di documenti falsi, proteggere i visitatori dal furto d’identità e fermare criminali e terroristi. Ora capita che i computer non siano in grado di distinguere due impronte simili e allora si passa alla comparazione fatta ad occhio da un agente, procedura che arriva a prendere mezz’ora. Con le dieci dita non si può più sbagliare”…[continua…]

Da  La Repubblica     la notizia qui

Amministratore di società dichiara di non essere pagato per l’icarico? sì alle tasse giovedì, Gen 31 2008 

managertasse.jpg

L’amministratore di una società che dichiara di non percepire nulla per l’incarico svolto va in ogni caso incontro ad un accertamento induttivo e a una pretesa tributaria più alta.

Infatti la responsabilità e la delicatezza di tale incarico fanno presumere che sia sempre retribuito. Per provare il contrario sarebbe necessaria una clausola dello statuto societario in cui si deroga alla consueta remunerazione degli amministratori e l’originanale del bilancio consuntivo.

Sentenza della Corte di Cassazione n. 1915 del 29 gennaio 2008.

Da Cassazione.net  la notizia qui