u30658782.jpg

Corte di Giustizia Europea, Grande Sezione, 1 aprile 2008, procedimento C-267/06

Oggetto della domanda di pronuncia pregiudiziale: interpretazione degli artt. 1, 2, n. 2, lett. a) e b), sub i), nonché 3, nn. 1, lett. c), e 3, della direttiva del Consiglio 27 novembre 2000, 2000/78/CE, che stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro (GU L 303, pag. 16).

Tale domanda è stata presentata nell’ambito di una controversia tra il superstite di una coppia gay e l’ente di previdenza dei lavoratori teatrali, in merito al diniego di quest’ultimo di riconoscergli una pensione di vedovo a titolo delle prestazioni ai superstiti previste dal regime previdenziale obbligatorio di categoria al quale era iscritto il suo partner, poi deceduto, con il quale aveva contratto un’unione solidale.

La Corte (Grande Sezione) ha dichiarato:
1) Una prestazione ai superstiti concessa nell’ambito di un regime previdenziale di categoria come quello gestito dalla Versorgungsanstalt der deutschen Bühnen rientra nella sfera di applicazione della direttiva del Consiglio 27 novembre 2000, 2000/78/CE, che stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro…[continua…]

Da Il Sole 24 Ore   la notizia qui

Annunci