Cass. III sez. pen. sentenza n. 13983/08.

La Corte di Cassazione ha stabilito che si configura il reato di violenza sessuale anche nel caso in cui, in un rapporto coniugale, la donna non espirma esplicitamente al compagno il suo rifiuto al rapporto sessuale.

La Cassazione ha precisato che in tema di reati contro la libertòà sessuale, nei rapporti tra coniugi, non ha valore scriminante il fatto che la donna non si opponga esplicitamente al rapporto e lo subisca…[continua…]

Da Saranno Avvocati   la notizia qui

 

Annunci