Corte di cassazione, sezione prima, sentenza del 23 maggio 2008, n. 13424

La prima sezione civile della Corte di Cassazione, in linea con la Corte di appello di Firenze, ha ritenuto. ex art 2598, numero tre, attività di concorrenza sleale, nella forma di sviamento di clientela, la sottrazione limitata adi un solo cliente, ma quello principale, dell’ìimpresa da cui un ex socio proveniva: attività che nel caso di specie è stata possibile attuare avvalendosi anche dello storno di dipendenti particolarmente qualificati della medesima azienda.

Da Il Sole 24 Ore   la notizia qui

Annunci