L’ordine professionale può costituirsi parte civile nel processo a carico di chi è accusato di esercizio abusivo della professione. Può chiedere i danni patrimoniali per concorrenza sleale e non soltanto quelli morali.

Sentenza della Corte di Cassazione n. 22144.

Da Cassazione.net   la notizia qui

Annunci