La Cassazione: “Giusto censurare un carabiniere che ha l’amante” lunedì, Giu 16 2008 

ROMA – Una relazione extraconiugale tenuta da un carabiniere “getta disonore” sull’Arma. Per questo il superiore può legittimamente chiedergli di troncarla.

E’ quanto deciso da una sentenza con cui la Cassazione ha confermato la condanna a 4 mesi di reclusione inflitta dalla Corte militare d’appello di Napoli a un appuntato dei carabinieri ritenuto responsabile di insubordinazione, con minaccia e ingiuria, ai danni del comandante della stazione presso cui prestava servizio.

Da La Repubblica   la notizia qui

Annunci

Lo stress da Lavoro-Correlato lunedì, Giu 16 2008 

Il 9 Giugno 2008 le organizzazioni  rappresentanti delle maggiori imprese e le principali organizzazioni sindacali hanno recepito l’accordo europeo sullo “stress da lavoro-correlato”.

La nromativa entrerà in vigore dal 29 Luglio 2008, insieme alle disposizioni sulla valutazione dei rischi sul lavoro.

Secondo l’accordo, il datore di lavoro deve valutare i rischi collegato allo “stress da lavoro-correlato” a cui possono essere esposti i lavoratori, e indicare,  nel documento sulla valutazione dei rischi, le misure di prevenzione e di protezione scelte e le procedure relative per poterle attuare.

Le organizzazioni sindacali sono, inoltre, tenute a dare ampia diffusione nelle imprese presenti sul territorio nazionale, alla disciplina e alle modalità per la sua applicazione.

Da Studio Ciocioni   la notizia qui

Fatture false, prova contraria al contribuente lunedì, Giu 16 2008 

L impresa contribuente deve provare che le fatture non sono false, nel caso in cui il fisco ha in mano degli indizi a suo carico, ad esempio un’insolita durata del contratto con il cliente. , Mentre, senza indizi, l’onere della prova resta al fisco.

Sentenza della Corte di Cassazione n. 15395 dell’11 giugno 2008

Da Cassazione.net    la notizia qui

Corte Costituzionale: salva la disciplina del Codice delle assicurazioni sul risarcimento del trasportato lunedì, Giu 16 2008 

(Corte Costituzionale, Ordinanza 13 giugno 2008, n.205: Corte Costituzionale: salva la disciplina del Codice delle assicurazioni sul risarcimento del trasportato)

Secondo la Corte Costituzionale occorre dare delle norme del Codice delle assicurazioni private, ed in particolare dell’articolo 141 (che prevede che l’impresa assicuratrice del veicolo sul quale viaggia il trasportato risarcisca quest’ultimo indipendentemente dalla condotta colposa del conducente, e che il terzo trasportato abbia azione diretta solo contro l’assicurazione del vettore), una lettura costituzionalmente orientata.

In sostanza, la Consulta afferma che le norme del Codice delle assicurazioni si limitano “a rafforzare la posizione del trasportato, considerato soggetto debole, legittimandolo ad agire direttamente nei confronti della compagnia assicuratrice del veicolo, senza peraltro togliergli la possibilità di fare valere i diritti derivanti dal rapporto obbligatorio nato dalla responsabilità civile dell’autore del fatto dannoso”…[continua…]

Da Filodiritto     la notizia qui

Omessa notifica al comproprietario lunedì, Giu 16 2008 

T.A.R. CAMPANIA, Napoli, Sez. II – 10 giugno 2008, n. 5821

L’ordine di demolizione non può ritenersi viziato di illegittimità per il solo fatto di non essere stato notificato anche al comproprietario, atteso che, in mancanza di tale notifica, spetta al comproprietario pretermesso di far valere con autonoma impugnativa le proprie doglianze entro il termine decorrente dalla piena conoscenza del provvedimento di demolizione.

In tal caso, però, il comproprietario stesso non potrà limitarsi a dedurre la sola mancata previa notifica degli atti, bensì dovrà aggredire il merito della controversia, ad esempio contestando l’abusività dell’opera oppure dichiarando la propria disponibilità a demolirla oppure ancora adducendo altre circostanze che precludano la legittima acquisizione gratuita dell’opera stessa ( cfr. ex multis T.A.R. Campania Napoli, sez. VI, 04 ottobre 2007 , n. 8921).
Sintesi a cura della rivista giuridica Amb. Dir.

Da Il Sole 24 Ore    la notizia qui