T.A.R. CAMPANIA, Napoli, Sez. II – 10 giugno 2008, n. 5821

L’ordine di demolizione non può ritenersi viziato di illegittimità per il solo fatto di non essere stato notificato anche al comproprietario, atteso che, in mancanza di tale notifica, spetta al comproprietario pretermesso di far valere con autonoma impugnativa le proprie doglianze entro il termine decorrente dalla piena conoscenza del provvedimento di demolizione.

In tal caso, però, il comproprietario stesso non potrà limitarsi a dedurre la sola mancata previa notifica degli atti, bensì dovrà aggredire il merito della controversia, ad esempio contestando l’abusività dell’opera oppure dichiarando la propria disponibilità a demolirla oppure ancora adducendo altre circostanze che precludano la legittima acquisizione gratuita dell’opera stessa ( cfr. ex multis T.A.R. Campania Napoli, sez. VI, 04 ottobre 2007 , n. 8921).
Sintesi a cura della rivista giuridica Amb. Dir.

Da Il Sole 24 Ore    la notizia qui

Annunci