Tribunale Civile di Lecce, Sentenza 9 aprile 2008

Centri estetici e danni alla salute: l’alta professionalità e specializzazione deve essere goduta non solo dal responsabile del centro estetico, bensì da tutti gli operatori che in esso svolgono la propria attività.

Con la sentenza in commento, il Tribunale di Lecce ha condannato il responsabile di un centro estetico a risarcire ad una sua cliente il danno subito (da intendersi nella sua articolazione di danno patrimoniale e danno alla salute) in conseguenza dei trattamenti estetici a lei improvvidamente somministrati.

La pronuncia, certamente rilevante soprattutto per la originalità dei temi affrontati (è assai scarsa se non inesistente la tradizione giurisprudenziale sul punto), ha senz’altro anche il merito di introdurre dei principi comportamentali, da tenersi da parte dei centri estetici, nei riguardi dei loro clienti, che trovano il loro pieno avallo normativo nel combinato disposto dell’art. 32 della Carta Costituzionale e dell’art 1176 del Codice Civile…[continua…]

Da Filodiritto   la notizia qui

Annunci