Cass. Sez. pen. Sentenza n. 31441/08

La Corte di Cassazione ha stabilito che in piccole quantità, le droghe leggere possono essere portate fuori casa, in quanto il loro possesso non puo’ essere scambiato come indizio di spaccio.

Per la Corte non e’ infatti significativa dell’attivita’ di spaccio la “mancanza di strumenti per il consumo diretto” come le cartine o il tabacco, inoltre “non e’ dato comprendere sulla base di quale massima di esperienza sia possibile affermare che portare fuori casa quella droga non aveva altro senso se non quello di destinarla allo spaccio”.

Da Saranno Avvocati   la notizia qui

Annunci