Il Decreto Legislativo del 4 Agosto 2008, N. 144 prevede diverse novità nel settore dei trasporti su strada.

Tra queste, il coordinamento e la pianficazione delle attività di controllo su strada e presso le imprese da parte del Ministero del Lavoro e del Ministero dell’Interno; il controllo deve essere effettuato ogni anno su almeno il 2% dei giorni lavorativi dei conducenti, che si alzerà al 3% a partire dal 2010; La percentuale dei controlli potrà essere portata al 4% dei giorni di lavoratvi a partire dal 2012.

Di questi almeno il 30% verrà effettuato su strada e almeno il 50% presso le imprese; entro Gennaio di ciascun anno il Ministero del Lavoro deve comunicare all’Ufficio di Coordinamento i dati relativi al numero complessivo di giorni che ciscun conducente dovrà lavorare nel priodo di riferimento; durante i controlli presso le imprese verranno rilevate informazioni relative al tipo di attività di trasporto (nazionale o internazionale, passeggeri o merci, per conto proprio o di terzi), alle dimensioni dei veicoli e al tipo di tachigrafo (anaolgico o digitale); le imprese devono conservare tutta la documentazione rilasciata dagli organi di controllo per almeno 1 anno; è stabilito un modello di lista di controllo da adottarsi entro 60 giorni dall’entrata in vigore del Decreto in oggetto; l’Ufficio di Coordinamento comunica al Ministero del Lavoro la lista delle imprese italiane che saranno soggette ai controlli; i Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti, dell’Interno e del Lavoro sono tenuti ad adottare entro 12 mesi dall’entrata in vigore del Decreto in oggetto un decreto che definisca i cirtieri e le modalità di classificazione dei rischi delle imrpese di autotrasporti; l’Ufficio di Coordinamento attribuisce alle imprese un indicatore della classe di rischio; le imprese con un indicatore elevato saranno soggetti a controlli maggiormente frequenti e rigorosi.

Da Studio Ciocioni   la notizia qui

Annunci