Non sarà facile per i fumatori che hanno comprato per anni le sigarette lights ottenere il danno esistenziale.

Il risarcimento, infatti, non spetta per il solo fatto che questa dicitura è stata poi bollata dal Garante come pubblicità ingannevole.

Chi vuole i danni dovrà dimostrare che tipo di pregiudizio ha subito per aver fumato sigarette che erano spacciate come leggere ma che in realtà erano nocive per la salute al pari delle altre.

Sentenza della Corte di Cassazione  n. 25250 del 16 ottobre 2008.

Da Cassazione.net  la notizia qui

Annunci