Più difficile, per chi ritiene di essere stato offeso pubblicamente, ottenere i danni.

Infatti la parte civile in un processo di diffamazione non può impugnare la sentenza, chiedendo di modificare la formula assolutoria, se, chi ha rilasciato le dichiarazioni, lo ha fatto esercitando un legittimo diritto di critica.

Sentenza della Corte di Cassazione n. 40049 del 28 ottobre 2008

Da Cassazione.net   la notizia qui

Annunci