malattia_324_230Il provvedimento è stato adottato a seguito della segnalazione di un sindacato che lamentava il fatto che il Ministero della Giustizia richiedesse al personale di Polizia penitenziaria certificati medici indicanti, oltre alla prognosi, anche la diagnosi.

Non risultano disposizioni che obblighino l’Amministrazione ad acquisire certificati medici relativi ai congedi per malattia del personale del Corpo di polizia penitenziaria comprensivi anche della diagnosi.
Pertanto è fatto divieto al Ministero della Giustizia di trattare i dati personali relativi all’indicazione della diagnosi nei certificati di malattia idonei a rivelare lo stato di salute del personale del Corpo di polizia penitenziaria.

Da Il Sole 24 Ore   la notizia qui

Annunci