contratto

Corte costituzionale 399/2008.

Dichiarato in parte illegittimo il decreto legislativo 276 del 2003.

È incostituzionale decidere la scadenza anticipata dei cosiddetti contratti Cococo prevista dal comma 1 dell’articolo 86 del decreto legislativo 276 del 2003. Lo ha deciso la Corte costituzionale con la sentenza 399 del 2008.

L’articolo 86, comma 1, contestato dalla Corte Costituzionale stabiliva infatti l’anticipata cessazione dell’efficacia delle collaborazioni coordinate e continuative già instaurate alla data della sua entrata in vigore, ma questo, secondo la Consulta risulta “irragionevole per contradditorietà della norma con la sua ratio”: il decreto legislativo 276 è infatti finalizzato ad “ad aumentare i tassi di occupazione” e quindi, secondo la Corte, “non può ragionevolmente determinare l’effetto esattamente contrario (perdita del lavoro) a danno di soggetti che, per aver instaurato rapporti di lavoro autonomo prima della sua entrata in vigore nel pieno rispetto della disciplina all’epoca vigente, si trovano penalizzati senza un motivo plausibile”…[continua…]

Da Azienda Lex   la notizia qui

Annunci