ENGALRO ELUANAI legali: ORA CI INDICHINO STRUTTURA.. sacconi: «ricorso a consiglio di stato».

Annullato il provvedimento con cui la Regione negò al personale sanitario di togliere il sondino a Eluana.

MILANO – Su Eluana i giudici danno ancora una volta ragione a Beppino Englaro. Il Tar lombardo ha accolto il ricorso del padre della ragazza in coma irreversibile da 17 anni e ha annullato il provvedimento con il quale la Regione Lombardia, il 3 settembre, ha negato la possibilità a tutto il personale sanitario di interrompere l’alimentazione e l’idratazione artificiali a Eluana. La Regione, commenta il legale di Beppino Englaro Vittorio Angiolini, «dovrà indicare una struttura sanitaria idonea, dove eseguire il decreto che dispone l’interruzione dell’idratazione e alimentazione forzata per Eluana Englaro.

Lo stabilisce la sentenza del Tar, che ha accolto in pieno le nostre richieste». «Non posso che essere soddisfatto» è stato il commento del padre di Eluana sulla sentenza del Tar. Beppino Englaro non ha voluto aggiungere altro. L’autorizzazione alla sospensione del trattamento vitale era stata data lo scorso 9 luglio con un decreto dei giudici della Corte d’Appello di Milano…[continua…]

Da Il Corriere della Sera   la notizia qui

Annunci