impresa6

“Allo scopo di favorire l’introduzione di processi gestionali innovativi tali da incrementare la produttività e la cultura aziendale, alle piccole e medie imprese che assumono, con contratto di lavoro a tempo determinato, dirigenti temporanei, dirigenti a progetto o consulenti di direzione, di seguito denominati « facilitatori », nel periodo di imposta in corso alla data di entrata in vigore della presente legge e nei quattro periodi di imposta successivi, sono concesse le seguenti agevolazioni:

a) esenzione dal pagamento degli oneri contributivi di qualsiasi natura derivanti dall’assunzione del facilitatore;

b) esenzione, ai fini dell’imposta sul reddito delle società , del 50 per cento del maggiore reddito conseguito rispetto al reddito dichiarato nell’anno precedente l’assunzione del facilitatore”.

Questo è quanto previsto nel primo comma dell’articolo 1 della proposta di legge presentata il 30 ottobre e assegnata alle commissioni riunite Finanze e Lavoro il 25 novembre scorso…[continua…]

Da Il Sole 24 Ore   la notizia qui

Annunci