basiglio-180x140

I RAGAZZINI FURONO ALLONTANATI DA CASA PER DUE MESI, A CAUSA DI UN DISEGNO OSE’.

La perizia del pm: bambino traumatizzato dalle modalità dell’allontanamento dalla famiglia.

MILANO – Al centro di un’inchiesta della Procura ora non c’è più solo l’origine della dolorosa vicenda dei due fratellini di Basiglio, e cioè l’allontanamento dalla famiglia operato dal Tribunale dei Minorenni sulla base dell’erroneo presupposto (in ipotesi accusatoria alimentato anche da insegnanti e preside indagate per false dichiarazioni al pm) che alcuni disegni scolastici tradissero giochi erotici. Adesso al vaglio del pm Marco Ghezzi c’è la conseguenza psicologica che sul bimbo più grande avrebbero avuto le modalità materiali dell’allontanamento.

Fino a indurre la Procura a formulare una inusuale ipotesi di reato («lesioni colpose» ai danni del bambino) e per essa indagare due psicologi e una assistente sociale. L’indicazione «colposa » del reato suggerisce la convinzione dell’accusa che le condotte ipotizzate non siano state intenzionali, ma abbiano involontariamente arrecato sofferenza al bambino…[continua…]

Da Il Corriere della Sera   la notizia qui

Annunci