images666666666666666666666662

Cassazione, Sezione III civile, Sentenza 11.2.2009 n. 3340.

L’illustrazione del motivo è preceduta dalla riproduzione del contenuto dell’articolo giornalistico, dal quale si evince:

a) che sulla prima pagina del quotidiano l’occhiello dell’articolo era intitolato: “Bolzano, nella rete dei cravattai sono finiti beni immobili per mezzo miliardo”;

b) che il titolo era “Prestiti a usura, in 4 a giudizio” ed il sommario “Gli strozzini avrebbero soffocato un uomo d’affari bolzanino”;

c) che l’articolo iniziava con l’assumere che “quattro persone a giudizio con accuse pesanti, legate ad un giro di prestiti ad interessi d’usura e due appartamenti “dissolti”, dopo di che si faceva riferimento all’inchiesta giudiziaria, nominando la vittima ed uno dei quattro, ma non la O…[continua…]

Da La Previdenza   la notizia qui

Annunci