imageswwwwwwwwwwwwwww

Nella separazione cresce il peso degli accordi fra i coniugi. Infatti, la scrittura privata con la quale i due hanno regolato i rapporti patrimoniali, come la divisione delle proprietà della famiglia, resta valida anche se uno di loro abbandona il percorso della separazione consensuale e si rivolge al giudice per quella giudiziale.

Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 2997 del 16 febbraio 2009, ha respinto il ricorso di un ex marito che chiedeva di far annullare la scrittura privata firmata con la moglie quando erano ancora separati in casa.

Da Cassazione.net   la notizia qui

Annunci