statali01h1

Il governo presenta il progetto alla Ue – Aumento graduale a partire dal 2010 -La Cgil attacca: «Basta accanimento».

ROMA
L’età di pensionamento delle donne che lavorano nel pubblico impiego aumenterà gradualmente a partire dal 2010 per arrivare a quota 65 anni nel 2018.

È la soluzione individuata dal governo in risposta alla Ue che ha chiesto di equiparare l’età di pensionamento fra uomini e donne. La misura sarà inserita in un emendamento, a firma della senatrice Cinzia Bonfrisco (Pdl), al disegno di legge Comunitaria in Aula al Senato. Il testo della bozza della proposta, che si compone di un solo articolo, prevede «l’elevazione dell’età pensionabile per le dipendenti pubbliche».

La Comunitaria approderà in Aula tra martedì e mercoledì della prossima settimana (molto probabilmente mercoledì) e il termine per la presentazione degli emendamenti scade dopodomani alle 19…[continua…]

Da La Stampa   la notizia qui

Annunci