images55555555555

Cass. Sez. lavoro sentenza n. 4368/09

Secondo la Corte di Cassazione il fatto che il lavoratore abbia errato nel battere uno scontrino “non costituisce lesione del vincolo fiduciario a causa della mancanza di prova della malafede”.

Può essere, infatti, applicata una sanzione disciplinare, ma non si può di certo giustificare il licenziamento. Il fatto può dipendere infatti da ”confusione e inesperienza di un particolare banco”.

Da Saranno Avvocati   la notizia qui

Annunci