a3qbu2zcafqhh2ucabo6v2vcaxg9l8wcammhwkhcauldnz8cakyzjl3caczh3xnca3z3ayocah3zmm3ca3nghokca7xntggcaje91idca0pw2jwcaiothosca5f47n7cabshlawcasciq53caauliht

L’assegno di mantenimento alla ex, casalinga, non va ridotto neppure se l’azienda di lui è in crisi.

Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 3916 del 18 febbraio 2009, ha respinto il ricorso di un imprenditore che versava 2mila euro alla ex moglie e altri 2mila per i figli e che chiedeva una riduzione dell’assegno perché era stato estromesso dalla guida dell’azienda.

Da Cassazione.net     la notizia qui

Annunci