images

Cass. III sez. civ. Sentenza n. 4493/09.

La Corte di Cassazione ha affermato che:“quanto alla risarcibilità del danno morale, va ribadito che nel giudizio di equità del giudice di pace, venendo in rilievo l’equità cd. formativa o sostitutiva della norma di diritto sostanziale, non opera la limitazione del risarcimento del danno non patrimoniale ai soli casi determinati dalla legge, fissata dall’art. 2059 che sia pure nell’interpretazione costituzionalmente corretta di tale disposizione”.

Da Saranno Avvocati    la notizia qui

Annunci