images1111111111111

Per gli automobilisti quello attuale è di certo un buon momento per cambiare l’auto.

Gli incentivi messi a punto dal Governo, infatti, permettono di rottamare la propria vecchia autovettura inquinante comprandone una ad emissioni ridotte o ad emissioni zero che, tra l’altro, consuma anche di meno. In certi casi, inoltre, l’acquisto della nuova auto è ancor più conveniente: basti pensare alle tantissime famiglie lombarde che, grazie a delle delibere della Regione, potranno cumulare gli incentivi governativi con quelli regionali.

In ogni caso, bisogna fare molta attenzione, visto che non sempre è tutto oro quello che luccica. L’Associazione Adiconsum, in particolare, mette in guardia gli automobilisti sulle eventuali pratiche commerciali scorrette messe a punto da concessionari poco seri che, sfruttando anche le mirabolanti offerte pubblicitarie televisive, propongono l’auto allo stesso prezzo di quando non erano ancora in vigore gli incentivi.

Nello specifico, l’Adiconsum punta il dito sul fatto che in televisione molto spesso viene pubblicizzato a prezzi allettanti un modello di autovettura ‘economico’, ovverosia senza accessori indispensabili come l’ABS, l’aria condizionata o il servosterzo.

Nel momento in cui l’automobilista si reca dal concessionario, si accorge che il prezzo includendo tali accessori è quello di prima, con la conseguenza di non poter trarre vantaggio dagli incentivi governativi.

Per questo, l’associazione consiglia sia di diffidare dalle pubblicità ingannevoli, sia di fare molta attenzione al preventivo messo a punto dal concessionario verificando che a conti fatti l’incentivo governativo venga applicato, e che non si tratti solamente di uno ‘sconto fantasma‘.

Da Vostri Soldi   la notizia qui

Annunci