stor_15365882_14470

Il Senato boccia gli emendamenti che avrebbero voluto cancellare il divieto – Nonostante il voto segreto, la maggioranza tiene. Voto a titolo personale della Finocchiaro.

ROMA – Resta nel testo sul testamento biologico, l’obbligo di idratazione e alimentazione forzata per i pazienti a fine vita. Chiamato a votare gli articoli del ddl sul testamento biologico, il Senato ha negato la possibilità che il paziente, “in condizione estrema di fine vita”, possa esprimersi sull’idratazione e l’alimentazione artificiale.

La votazione. Nonostante il voto segreto, la maggioranza tiene, e gli emendamenti soppressivi totalizzano 164 voti contrari, 105 favorevoli e 9 astensioni. La capogruppo del Pd Anna Finocchiaro ha votato, a titolo personale, a favore della soppressione del comma 6, mentre la teodem Emanuele Baio Dossi si è espressa per la non soppressione del comma…[continua…]

Da La Repubblica    la notizia qui

Annunci