images88888888888

La Corte di Cassazione con Sentenza n. 3179 del 9 Febbraio 2009 ha stabilito che nel corso della cassa integrazione o durante la procedura di messa in mobilità, al datore di lavoro non è consentito cambiare i criteri di scelta dei lavoratori coinvolti, abbandonando quelli inizialmente previsti dal programma, pena l’invialidità dell’intera procedura e le eventuali conseguenze risarcitorie.

Da Studio Ciocioni   la notizia qui

Annunci