dddddddddddddddd

La Corte di Cassazione con Sentenza n. 4656 del 26 Febbraio 2009 si è pronunciata in merito alle condizioni e ai limiti degli appalti di mano d’ opera.

La Sentenza afferma che l’ intermediazione di manodopera presuppone che la ditta appaltatrice si limiti a fornire le prestazioni di lavoro del personale dipendente e che sia priva di reale autonomia, di una struttura propria e di un’effettiva organizzazione imprenditoriale.

Inoltre, l’utilizzo da parte dell’appaltatore di mezzi dell’appaltante deve essere significativo e riferirsi al rapporto di appalto una volta che l’esecuzione di questo sia operativa.

In relazione al divieto di intermediazione ed interposizione nelle prestazioni di lavoro sancito dalla legge, la Corte ha stabilito che occorre accertare:

– se l’impresa appaltatrice, assumendo su di sé il rischio economico dell’impresa, operi concretamente in condizioni di autonomia organizzativa e gestionale rispetto alla committente;
– se l’impresa appaltatrice è provvista di una propria organizzazione di impresa;
– se i lavoratori sono effettivamente diretti dall’appaltatore e agiscono alle sue dipendenze e nel suo interesse…[continua…]

Da Studio Ciocioni   la notizia qui

Annunci