Le multe per passaggio con il semaforo rosso sono valide solo se contengono indicazioni precise giovedì, Mag 7 2009 

ap6prv7ca1dw48mca8tziuxcaz3xjmecaq2hb81caaq23bxcalm89dgcaxvk14ncaf3ycd3ca4dctg8caud5kwuca30kr8pcazyrgc9ca7hdl1lcaaq1jd1caq789wfcay1vp3bca84wtixcatiytbw

Cass. II sez. Civ. Sentenza n. 9888/09

La Corte di Cassazione ha stabilito che “occorre, infatti, considerare che il rilievo, del tutto fondato, dell’indeterminatezza dell’addebito appare assorbente rispetto ad ogni altra questione.

Infatti, nel caso in questione la contestazione era stata effettuata con riferimento all’avvenuto superamento dell’incrocio regolato da semaforo con luce rossa o con quella gialla, essendo evidente che si tratta di due fattispecie del tutto diverse e potendo il passaggio con luce gialla, ai sensi dell’articolo 41 decimo comma del Codice della Strada, risultare non sempre vietato.

Occorre, altresì, osservare che il passaggio avvenuto ai sensi di quest’ultima disposizione costituisce eccezione alla regola imponente negli altri casi l’arresto anche con luce gialla, ma la contestazione risultava comunque generica in quanto formulante due ipotesi alternative, delle quali l’una escludeva l’altra. Si è di fronte quindi a due ipotesi di contestazione del tutto diverse, ancorché accomunate dallo stesso trattamento sanzionatorio di cui all’articolo 146, terzo comma, Codice della Strada”.

Da Saranno Avvocati   la notizia qui

Annunci

La Class action non sarà retroattiva giovedì, Mag 7 2009 

ayqxlluca2p08kbcaxcte1uca6jayvlcarknje2caj7ck12cahgjv9hcafny3gjcarezit1carog2m9ca9org4vca8oqri0ca7q32evcahwnl3rcajxjwnvcadvtjhgcau31ameca9l4eqrca7pyd0s

Un emendamento del Pdl cancella possibilità di azioni collettive contro gli scandali finanziari degli ultimi anni.

ROMA
La Class action sarà introdotta senza valore retroattivo. «C’è un emendamento in questo senso del senatore Alberto Balboni (Pdl, ndr)», riferisce il relatore al disegno di legge sviluppo, Antonio Paravia (Pdl) a margine dei lavori in senato. Secondo il testo del ddl uscito dalla commissione industria sono possibili azioni di classi contro frodi messe in atto a partire dal luglio 2008. Con l’emendamento della maggioranza si cancellerebbe anche questa breve retroattività.

L’azione di classe arriverà in Italia ma varrà solo per gli illeciti che verranno commessi dopo l’approvazione del Collegato Sviluppo, ora all’esame del Senato e che comunque vedrà un altro passaggio alla Camera. L’ennesimo rinvio è sancito da un emendamento della maggioranza (a firmarlo è Alberto Balboni del Pdl) al disegno di legge Sviluppo che contiene norme sull’energia e il nucleare e sulla competitività delle imprese italiane…[continua…]

Da La Stampa   la notizia qui