A1NCBL8CAFMI6BICAFBV2JKCA1KM3WDCAKHBBJ2CASFH23NCAOAAX2FCABWY0GMCAUNK50RCA92VYOKCA52X9ENCAB4RKYJCA9M2QXACA1D5S54CAF0LMYMCACE31EJCA6VXFJ3CARXWDYWCAJI44LH

Avrebbe esteso a tutti i servizi pubblici l’obbligo di presentazione del permesso di soggiorno.

Articolo 45, comma 1, lettera f ddl Camera 2180-A.

di Ludovico Fraia
La norma del disegno di legge sulla sicurezza, cosiddetta dei presidi-spia, di cui il presidente della Camera Gianfranco Fini ha sollecitato l’abbandono è il primo comma lettera f dell’articolo 45 del ddl Camera 2180 A.

A una lettura anche non superficiale del provvedimento, la vera portata della modifica non risulta chiara. Necessaria dunque una spiegazione dettagliata: il decreto legislativo che viene modificato è il Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e le norme sulla condizione dello straniero.

L’articolo 6 riguarda “Facoltà ed obblighi inerenti al soggiorno”. Il comma 2 prevede un’eccezione all’esibizione dei documenti di soggiorno.

Attualmente l’eccezione riguarda “attività sportive e ricreative a carattere temporaneo e per quelli inerenti agli atti di stato civile o all’accesso a pubblici servizi”…[continua…]

Da Cittadino Lex   la notizia qui

Annunci