AAR5D6ACAG0RJIHCA5EUEVQCA09VYQWCAZ8MOEJCA4RM6KACAQX3WUUCAJ9OUHRCAIT4RIECAEUOBSECAVU8YB9CATJYDLRCANAQVHYCA3P659DCAJQBIAOCAW9HW8ACAM4O080CAUW5BFGCA1P6T56

Corte Costituzionale, Sentenza 19.6.2009 n. 180.

Nel corso del giudizio per risarcimento danni da incidente stradale promosso da X. Trasporti s.r.l. Nei confronti di Mediterranea s.r.l. E di Zurigo Assicurazioni s.a., nelle rispettive qualità di responsabile civile del danno in quanto proprietaria del veicolo antagonista, e di compagnia che copre i rischi dalla circolazione dello stesso veicolo, il Giudice di pace di Palermo, con ordinanza depositata il 20 marzo 2008, ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell’art. 149 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 (Codice delle assicurazioni private), per violazione degli artt. 3, 24, 76 e 111 della Costituzione.

Secondo il giudice a quo, la norma censurata ha previsto un’azione diretta del danneggiato nei confronti del proprio assicuratore, eliminando il diritto, spettante a qualunque danneggiato da fatto illecito, di agire (anche) contro il responsabile del danno e sostituendo alla legittimazione passiva dell’assicuratore per la r.c.a. Di quest’ultimo quella dell’assicuratore dello stesso danneggiato…[continua…]

Da La Previdenza   la notizia qui

Annunci