CONSIGLIO DI STATO, Sez. VI – 4 febbraio 2010, n. 514

L’indennizzabilità dell’infortunio sussiste anche nell’ipotesi di rischio improprio, non intrinsecamente connesso, cioè, allo svolgimento delle mansioni tipiche del lavoro svolto dal dipendente, ma insito in un’attività prodromica e strumentale e, comunque, ricollegabile al soddisfacimento di esigenze lavorative, rimanendo irrilevante l’eventuale carattere meramente occasionale di detto rischio, dal momento che va ritenuto estraneo alla nozione legislativa di occasione di lavoro il carattere di normalità o tipicità del rischio protetto.

Conseguentemente l’occasione di lavoro è configurabile anche nel caso di incidente occorso durante la deambulazione all’interno del luogo di lavoro (Cass. civ., Sez. lav., 4 agosto 2005, n. 16417)…[continua…]

Da Ambiente e Diritto   la notizia qui

 

Annunci