download

Dopo il grosso sospiro di sollievo che la proroga dello spesometro ha fatto tirare ai contribuenti italiani, pur lasciandoli nell’incertezza di quando sarà fissata la nuova scadenza, è il turno del redditometro di dare una gioia; infatti la Commissione tributaria provinciale di Reggio Emilia, seconda sezione, presieduta da Crotti, con la sentenza n. 74.02.13 depositata ieri ha stabilito che il decreto sul nuovo redditometro è illegittimo quindi deve essere disapplicato.

giudici emiliani, dunque, hanno disapplicato il provvedimento tramite cui è stato deciso il contenuto induttivo degli elementi di capacità contributiva (Dm 65648 del 24 dicembre 2012). In pratica, questa sorprendente sentenza si sussegue ad un’altra, sentenza Ctp Reggio Emilia n. 172.01.2012 con cui la medesima sezione aveva avuto modo di chiarire che il nuovo redditometro pur essendo più favorevole al contribuente, trovava applicazione anche prima del 2009, il periodo d’imposta preso in esame, proprio come già accadeva per gli studi di settore più evoluti…continua a leggere

Da  Leggi oggi

Annunci