governo1

Il decreto del Fare 2013 si tradurrebbe in un insieme di provvedimenti, che riguardano diversi aspetti: le imprese, l’energia, lo sviluppo, l’agenda digitale, le infrastrutture, i trasporti, la Pubblica Amministrazione, l’edilizia, il lavoro, la sanità, il fisco, l’università, la giustizia civile. In particolare si vuole affrontare in maniera rapida la difficoltà creata in Italia dalla crisi economica, dando sostegno alle imprese, con l’obiettivo di incentivare gli investimenti e di incrementare la competitività delle produzioni. Nella politica del lavoro si vorrebbero introdurre delle semplificazioni, in modo da favorire l’occupazione….continua a leggere

Da politica.nanopress.it

Annunci