Come leggere la busta paga giovedì, Mar 13 2008 

ax006-302.jpg

La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha diffuso un documento semplice e sintetico che consente di comprendere tutte le voci presenti sulla propria busta paga e di verificarne la correttezza in modo da poter consapevolmente richiedere un mutuo, un finanziamento o semplicemente rivendicare i propri.

come_leggere_la_busta_paga.doc

Co.co.co e co.co.pro: tutela della malattia dal 2007 e adempimenti del collaboratore durante la malattia giovedì, Giu 21 2007 

malattia-copro.jpg

La malattia è pagata l’Inps, su domanda del collaboratore, non il datore di lavoro.

Dal 2007 anche per i collaboratori valgono le norme per i lavoratori subordinati in ordine alla corresponsione dell’indennità di malattia.
In particolare tale indennità spetta agli iscritti alla gestione separata e cioè ai collaboratori a progetto e ai collaboratori coordinati e continuativi, (che nel settore privato sono i soggetti per i quali non è vincolante la conclusione di un progetto) che nei 12 mesi precedenti l’evento abbiano accreditato all’Inps almeno 3 mesi di contribuzione e il cui reddito non sia stato superiore al 70% del massimale contributivo.

Adempimenti del collaboratore
La tutela in questione si realizza a condizione che il collaboratore disponga di un certificato medico attestante la malattia e lo spedisca all’INPS ed al datore di lavoro (committente), entro 2 giorni dal rilascio.
Tale l’adempimento, infatti, è indispensabile per poter avere diritto all’indennità di malattia e per  consentire all’Inps di poterla corrispondere.
 

Perdita dell’indennità
Qualora il lavoratore, per una qualsiasi ragione, non presenti o invii oltre il suddetto termine tale documentazione, perde l’intera indennità per le giornate di ritardo, salvo che non dimostri un valido motivo giustificativo del ritardo stesso…[continua…]

Da Consulenza Del Lavoro  la notizia qui

Collaboratori a progetto: liquidazione delle prestazioni in tempo reale lunedì, Giu 4 2007 

indennita-di-malattia.jpg

(Inps, Messaggio 22.5.2007 n° 12768).

Con circolare n.76 del 16 aprile 2007, sono state impartite disposizioni per l‘attuazione dell’articolo 1, comma 788 della legge 27 dicembre 2006, n.296 (finanziaria 2007) inerenti la liquidazione dell’indennità giornaliera di malattia in favore dei collaboratori e categorie assimilate, richiamati in oggetto.

Ai fini dell’applicazione delle predette direttive, come pure per le prestazioni inerenti la Maternità e l’Assegno per il nucleo familiare, gli operatori di Sede hanno segnalato difficoltà a volte incontrate nel reperimento, negli archivi della Gestione separata, della contribuzione versata in favore dei richiedenti la prestazione in argomento. É noto che in assenza di contribuzione non è possibile erogare le prestazioni previste per gli iscritti alla Gestione separata, atteso che nei confronti degli iscritti alle Gestioni dei lavoratori autonomi non è applicabile il principio dell’ automaticità delle prestazioni.

 Pertanto, si forniscono alcune utili indicazioni operative, affinchè gli inconvenienti sopra detti non siano causa di ritardi o di dinieghi all’erogazione delle prestazioni in argomento.

Da La Previdenza.it   la notizia qui