Comunicato stampa: alterazioni dati assicurativi ai danni dei consumatori giovedì, Giu 28 2007 

truffa-assicurazioni.jpg

Un nostro caro e affezionato lettore, il sig. Giovanni D’Agata, Componente del dipartimento Nazionale “ TUTELA DEL CONSUMATORE “ di Italia Dei Valori ci invita a pubblicare il comunicato stampa che alleghiamo, in tema di truffe assicurative.

comunicato-stampa.doc

Avv. Maria Grazia Mei

Dott. Massimiliano Calcaterra

Annunci

Truffe negli uffici sinistri mercoledì, Giu 20 2007 

Pubblichiamo qui di seguito una mail ricevuta dal Sig. Gianni D’Agata:

 In allegato Vi trasmetto inchiesta dal settimanale  “ Diario “ di Enrico Deaglio per pubblicarla sul Vs sito: tali procedure consistenti nelle alterazioni dei dati statistici all’interno degli ispettorati sinistri dei Gruppi assicurativi ricadono direttamente sugli assicurati-consumatori, determinando pedissequamente gli aumenti delle tariffe RC Auto. Distinti saluti. Gianni D’Agata

truffe_assicurate_allufficio_sinistri.pdf 

La circoncisione a spese del SSN è una truffa mercoledì, Mag 9 2007 

circoncisione.jpg

La circoncisione a spese del SSN è una truffa 

Rischiano una condanna per truffa il medico e i pazienti che si fanno circoncidere presso una struttura sanitaria pubblica (o privata convenzionata),mascherando l’intervento, puramente religioso, per un intervento terapeutico.

E’ quanto si evince dalla sentenza n. 17441 dell’8 maggio 2007, con la quale è stato dichiarato inammissibile il ricorso presentato da un chirurgo (che aveva effettuato gli interventi) e da alcuni pazienti, sottoposti a circoncisione presso una clinica privata convenzionata.

Da Cassazione.net   la notizia qui

Chi si finge povero con lo Stato non commette truffa venerdì, Apr 20 2007 

povero.jpg Chi si finge povero con l’amministrazione, per avere i sussidi, non commette una truffa. Infatti, risponde solo di indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato. Non si macchia neppure di falsità ideologica.

A questa conclusione sono pervenute le Sezioni unite penali della Corte di cassazione che hanno risolto un contrasto di giurisprudenza nato, per lo più, all’interno della sesta sezione. La decisione del Collegio esteso è stata diffusa nell’informazione provvisoria n. 8 del 19 aprile 2007. Il perché della soluzione lo sapremo soltanto fra qualche settimana con il deposito della sentenza.

Dal sito Cassazione. net