nave_153_124

Per quanto attiene il personale navigante, partendo dall’incremento della paga base conglobata del mozzo (parametro di riferimento), fissata in 50,00 euro mensili, l’aumento complessivo mensile è pari: per il Mozzo a euro 124,72; per il Nostromo a euro 175,39 e per il Primo Ufficiale a euro 253,30.

Gli aumenti di cui sopra devono essere corrisposti in tue trance di pari importo, la prima con decorrenza 1° gennaio 2009 e la seconda dal 1° gennaio 2010.
Le parti hanno, inoltre, concordato i seguenti interventi:
– l’aumento dello 0,5 % della quota a carico dell’azienda da versare al Fondo Previdenziale integrativo per il personale che aderisce;
– l’aumento, a partire dal 1° gennaio 2010, delle provvidenze, aggiuntive a quelle di legge, previste dal Fondo Nazionale Marittimi FANIMAR per morte, infortunio e invalidità permanente elevate ciascuna a 50.000 euro;
– l’aumento, sempre a partire dalla stessa data, della quota per la polizza sanitaria integrativa per Comandanti e Direttori di macchina, elevata a 1.503 euro, di cui, 1/3 a carico del marittimo.

Le parti hanno assunto l’impegno di aprire un tavolo per la verifica e l’armonizzazione delle norme contrattuali riferite al rischio guerra e pirateria.

Per quanto attiene la formazione le OO.SS. Confederali, Filt-Cgil , Fit-Cisl e Uiltrasporti e le Associazioni armatoriali, pubbliche e private hanno assunto l’impegno di trasformare in ente bilaterale l’attuale Comitato Paritetico per la Formazione, ciò al fine di dare un indirizzo nazionale ai progetti formativi.

Da Il Sole 24 Ore    la notizia qui

Annunci