Invalida l’ipoteca di Equitalia se l’avviso non indica le modalità per impugnare venerdì, lug 26 2013 

stop_equitalia

Ogni avviso di iscrizione ipotecaria, notificato da Equitalia al contribuente, deve indicare, a pena di nullità:

- il termine entro cui impugnare l’avviso

- il giudice presso cui ricorre.

A ribadire questo principio, in linea con lo Statuto del Contribuente  e con il principio di legalità, è stata la Corte di Cassazione con una recente sentenza…continua a leggere

Da La Legge per Tutti

Decreto del Fare 2013: testo in pdf e principali provvedimenti mercoledì, lug 24 2013 

governo1

Il decreto del Fare 2013 si tradurrebbe in un insieme di provvedimenti, che riguardano diversi aspetti: le imprese, l’energia, lo sviluppo, l’agenda digitale, le infrastrutture, i trasporti, la Pubblica Amministrazione, l’edilizia, il lavoro, la sanità, il fisco, l’università, la giustizia civile. In particolare si vuole affrontare in maniera rapida la difficoltà creata in Italia dalla crisi economica, dando sostegno alle imprese, con l’obiettivo di incentivare gli investimenti e di incrementare la competitività delle produzioni. Nella politica del lavoro si vorrebbero introdurre delle semplificazioni, in modo da favorire l’occupazione….continua a leggere

Da politica.nanopress.it

Notifiche per posta fatte da Equitalia: nulle anche per il Tribunale di Lecce sabato, lug 13 2013 

images

Nonostante la Cassazione continua a ritenere che le notifiche per posta fatte dall’Agente della riscossione siano valide, si allarga il numero dei giudici di merito che, invece, le ritengono nulle o inesistenti: contribuente graziato anche se l’atto raggiunge il suo scopo.

Si amplia il numero di giudici di merito che ritengono tutte nulle le notifiche delle cartelle esattoriali fatte da Equitalia a mezzo posta. Alla nutrita schiera di precedenti, oggi si aggiunge anche quello del Tribunale di Galatina (sezione distaccata del Tribunale di Lecce)…continua a leggere

Da La Legge per Tutti

Legittimi, naturali e adottivi: i figli avranno pari diritti mercoledì, lug 10 2013 

download

Presto cadrà la distinzione fra figli legittimi, naturali e adottivi. Sono infatti pronte le norme di attuazione della legge delega 219/2012 approvata dal Parlamento il 28 novembre scorso e pubblicata sulla «Gazzetta Ufficiale» n. 293 del 17 dicembre 2012.

Il testo del decreto legislativo proposto dal presidente del Consiglio e dai ministri dell’Interno, della Giustizia, del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il ministro dell’Economia dovrebbe essere esaminato nella prossima seduta del Consiglio dei ministri…continua a leggere

Da Il Sole 24 Ore

Ricorsi contro Autovelox: norme e criteri di installazione martedì, lug 9 2013 

download

La legge stabilisce che i cosiddetti autovelox – e, più in generale, tutti i dispositivi di controllo del traffico finalizzati al rilevamento a distanza delle violazioni delle sui “Limiti di velocità” e di “Sorpasso” – possono essere utilizzati o installati

- sulle strade extraurbane secondarie

- sulle strade urbane di scorrimento oppure su singoli tratti di esse

individuati con apposito decreto del prefetto, in base alla pericolosità del tratto, al tasso di incidentalità, alle condizioni planoaltimetriche e del traffico per le quali non è possibile procedere al fermo di un veicolo senza recare pregiudizio alla sicurezza della circolazione, alla fluidità del traffico o all’incolumità degli agenti operanti o dei soggetti controllati.

La Cassazione ha ribadito che l’installazione di autovelox fissi sulle strade urbane è legittima solo nel caso di strade urbane di scorrimento, oppure strade a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia, ed una eventuale corsia riservata ai mezzi pubblici, banchina pavimentata a destra e marciapiedi, con le eventuali intersezioni a raso semaforizzate…continua a leggere

Da La Legge per Tutti

Pensione e pignorabilità oltre il quinto se versata su un conto corrente bancario giovedì, lug 4 2013 

images

Trib Napoli, sez. distaccata di Casoria, ord. 28 maggio 2013

Con ordinanza del 28 maggio 2013, il Tribunale di Napoli, sez. distaccata di Casoria, nell’ambito di un giudizio di esecuzione mobiliare presso terzi, avente ad oggetto il pignoramento delle somme derivanti da una pensione del debitore versata su un conto corrente bancario, ha affermato che non sussistono, in quanto non si applicano al caso di specie, i limiti di pignorabilità di un quinto della pensione allorchè la pensione medesima venga versata su un conto corrente bancario.

Ciò in quanto il rapporto previdenziale e la natura previdenziale delle somme percepite dal pensionato vengono a perdere suddetta natura con il loro versamento sul conto corrente bancario, dando luogo ad un nuovo e diverso rapporto di natura contrattuale, tra banca e correntista, non soggetto per tal motivo ai limiti di pignorabilità della pensione tutt’ora previsti dalla normativa vigente…continua a leggere

Da La Previdenza

Furto auto senza indennizzo se il parcheggio è incustodito lunedì, lug 1 2013 

images

Il cartello “parcheggio incustodito” esposto all’ingresso dell’area di sosta a pagamento, istituita con delibera comunale, libera il gestore da ogni responsabilità per il furto del mezzo.

La sola predisposizione del servizio, difatti, non comporta di per sé l’assunzione dell’obbligo di custodire i veicoli parcheggiati. Lo puntualizza la Cassazione, terza sezione civile, con sentenza n. 14067/13.
Ad aprire la questione è la richiesta di risarcimento danni, formulata da un utente nei confronti dell’azienda incaricata di amministrare, per conto del Comune, il parcheggio multipiano in cui aveva lasciato in sosta la sua macchina, poi rubatagli.,,continua a leggere

Da Il Sole 24 Ore

La vincita al Totocalcio si paga anche con tagliando perso lunedì, lug 1 2013 

download

Totocalcio: si può incassare il premio ugualmente dando prova certa dell’acquisto del tagliando anche se quest’ultimo è stato smarrito. Ad affermarlo è stata la Corte di Cassazione con una sentenza del 15 maggio scorso, la quale ha confermato la valutazione della Corte d’Appello, dando ragione alla richiesta di pagamento avanzata in giudizio da un giocatore di Ferrara.

Il giocatore in questione ha citato in giudizio il Coni, chiedendo il pagamento di 84.897,32 euro riguardanti due quote della vincita realizzata al concorso Totocalcio n. 7 del 2001 di cui, però, aveva smarrito i tagliandi originali…continua a leggere

Da La Stampa

Violazione degli obblighi familiari anche nelle coppie di fatto venerdì, giu 21 2013 

download

Cassazione n. 15481 del 20 giugno 2013

La donna non spostata, abbandonata dal convivente con un figlio da assistere, ha diritto a chiedere tutela al tribunale e ottenere, eventualmente, il risarcimento del danno da violazione degli obblighi familiari. E questo, appunto, anche se manca una famiglia in senso stretto.

A dirlo, è la Suprema Corte in una sentenza pubblicata ieri che apre ulteriormente le porte alle coppie conviventi “more uxorio”, in linea con le recenti scelte del legislatore…continua a leggere

Da La Legge per tutti

Casa assegnata solo a uno dei figli: gli altri hanno diritto all’indennizzo venerdì, giu 21 2013 

images

l bene assegnato ad un erede si considera come entrato nel suo patrimonio sin dall’inizio, ma c’è il diritto degli altri condividenti a vedersi indennizzati della mancata disponibilità dello stesso. Lo ha affermato la Cassazione con la sentenza 5768/13.

Il caso
Una donna, con testamento olografo, nomina unico erede il figlio convivente, stabilendo l’obbligo per quest’ultimo di dare ai fratelli ed alle sorelle la loro “giusta parte”, previo il recupero delle spese da lui sostenute per l’assistenza della testatrice. Fratelli e sorelle ricorrono al tribunale, che assegna in quote indivise la casa (quale bene caduto in successione): condanna l’uomo a rilasciare l’immobile ed a versare oltre 22mila euro a titolo di indennizzo per l’occupazione esclusiva del bene e condanna gli assegnatari a corrispondere al convenuto oltre 149mila euro a titolo di conguaglio.

Le cose cambiano dopo il giudizio di appello, dove l’immobile viene assegnato all’unico erede designato, condannandolo al pagamento dei conguagli in favore degli altri condividenti. Questi fa ricorso per cassazione…continua a leggere

Da La Stampa

Pagina successiva »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 135 follower